Cerchi qualcosa qui dentro? prova qui!

lunedì 31 agosto 2009

Il parco avventura di salice d'Ulzio

Questo parco, visitato quest'anno, è decisamente uno dei migliori.

Ha 4 percorsi: il primo è facilino, per i bambini alle prime armi, ma comunque dotato di reti, ponti tibetani, altri simpatici passaggi ed una lunga carrucola.
il secondo, "Avventura", si snoda all'interno di tutto il parco, raggiunge altezze di più di 15 metri, ha passaggi curiosi, tecnici ed esposti, due carrucole, reti, scalette... insomma, davvero divertente per grandi e piccini.
Al termine del percorso una grossa freccia ci ha portati a quello successivo, corto ma entusiasmante: una serie di scalette ci ha portati a 18 metri di altezza da dove ci siamo lanciati con una spettacolare e lunghissima carrucola, seguita da un'altra altrettanto suggestiva.
Il parco ha anche a disposizione dei più piccoli un parco con dei giochi gonfiabili tipo scivolo e salta salta, e, a pagamenti, le reti elastiche (3€/15min.)

L'ultimo percorso "Adrenalina" è qualcosa di spettacolare, e di fisicamente DURO!
Si raggiungono i 25 metri di altezza si minuscole piattaforme in punta a pini dondolanti e utilizzando una carrucola che arriva a toccare i 70 km/h !!!

E' davvero impressionante, e queste non sono le uniche qualità: il percorso, sviluppato tutto a notevoli altezze, ha passaggi su reti, ponti tibetani, passerelle, ma il clou lo raggiunge con la "via crucis".
così si chiama il passaggio più difficile: lo si raggiunge lanciandosi con una corda a mo di Tarzan verso una rete (devi lasciare la corda ed aggrapparti alla rete!!!).
Raggiunta la piattaforma successiva alla rete si inizia il passaggio: una serie di tronchi, muniti di un unico piolo al fondo, sono appesi ad un cavo e dondolano liberi: passare da uno all'altro non è facile, ve lo assicuro.
finiti i tronchi (a metà occorre anche far avanzare a mano i moschettoni di sicurezza), senza nessuna tregua ( = non piattaforma) si passa alle staffe: lunghe corde pendono dall'alto ed hanno come unico supporto finale una staffa da cavallo (come quelle di una sella da monta) con le braccia provate dai tronchi e senza riposo, lasciare l'ultimo legno per la prima staffa è davvero faticoso.

finalmente terminate le staffe un pò di riposo: una piattaforma.
Giusto il tempo di prender fiato e via, su per una scaletta a pioli dondolante fino a risalire a 25metri di altezza da dove una carrucola ci porta all'uscita del percorso su di una roccia.
Vi assicuro che dopo i trinchi e le corde con le staffe la scala a pioli è massacrante, e l'altezza fa la sua parte.


Il parco offre la possibilità di fare picnic su tavolini e di riposarsi su comode sdraio prendisole.

Non vi è un effettivo limite di tempo, ma in caso di grande affluenza la direzione può ritirare gli imbrachi a chi li utilizza da più di tre ore.

L'ingrsso senza utilizzo dei percorsi costa 3 €, mentre per chi vuole cimentarsi sulle altezze i costi sono:

14€ fino al metro e trenta di altezza, 18€ per i più alti.

Attenzione che il percorso adrenalina è utilizzabile solo dai ragazzi da 14 anni in su.

Raccomandato.

2 commenti:

  1. bellissimo peccato ch l'ultimo non lo possano fare i miei figli !!!!

    RispondiElimina
  2. bello ma costa un po troppo !!!!

    RispondiElimina

I commenti non sono moderati, ma occorre, in linea con il blog, mantenere un linguaggio appropriato.
grazie